Salta il contenuto
CONSEGNA IN TUTTA ITALIA IL GIORNO SUCCESSIVO AL TUO ORDINE!
CONSEGNA IN TUTTA ITALIA IL GIORNO SUCCESSIVO AL TUO ORDINE!

Etna Bianco Doc Nerina 2018 - Girolamo Russo

Prezzo originale €30,90 - Prezzo originale €30,90
Prezzo originale
€30,90
€30,90 - €30,90
Prezzo scontato €30,90
iva inclusa
Categoria: Vino bianco
Provenienza: Sicilia
Annata: 2018
Formato: 750 ml
Denominazione: DOC
Vitigni: Carricante 70%, Catarratto 8%, Coda di Volpe 6%, Grecanico Dorato 8%, Grechetto 8%
Alcol: 13 % vol.
Temperatura di servizio: 8/10 °C
Aroma: Erbe aromatiche e fiori gialli, pera matura, scorza d’agrumi
Abbinamenti: Crudità, cucina a base di pesce

Il vino si chiama Nerina, in onore della mamma di Giuseppe che dal 2004 conduce l’azienda fondata dal padre Girolamo. Vino bianco di grande tipicità che rispecchia la tradizione storica del bianco etneo. Il terreno lavico conferisce pregiate sfumature minerali che arricchiscono il pregiato buoquet floreale. Il colore del vino è di un bel paglierino con riflessi dorati. L’olfatto parte con note affumicate, di cerino spento ed in generale è la mineralità a farla da padrona. Poi arriva il frutto con la scorza d’agrumi, la pera matura e quindi le erbe aromatiche ed i fiori gialli… Ad un naso così composito ed elegante fa da contrappunto un ingresso in bocca vigoroso, intenso e di una certa ampia morbidezza. Eppure l’acidità è ben presente e dona freschezza e verticalità allo sviluppo.

Girolamo Russo

Distesa sul versante nord dell’Etna, tra i 650 e i 780 metri, l’Azienda ha in proprietà 15 ettari di vigneti, incorniciati da noccioleti e uliveti. Nel 2005 Giuseppe Russo la rinnova, dandole il nome del padre e conservando l’eredità di questa sua famiglia nativa di Passopisciaro, uno dei borghi al centro della rinascita dei grandi vini rossi dell’Etna. Giuseppe e i suoi collaboratori coltivano le vigne in regime BIO, secondo la tradizione contadina: quella che ha permesso a vigneti vecchi anche di un secolo di giungere fino ad oggi. E così gli antichi impianti ad alberello, insieme ai nuovi filari, vengono lavorati principalmente a mano: potature corte, aratura, zappatura, legatura, zolfo e rame. Le vigne sono in buona parte molto antiche, e alcune superano i 100 anni. Le loro radici affondano in un terreno unico al mondo: nei molti strati di sciara che il grande vulcano ha eruttato nel corso dei millenni, e ogni sciara custodisce per le uve un diverso gruzzolo di minerali.