Salta il contenuto
CONSEGNA IN TUTTA ITALIA IL GIORNO SUCCESSIVO AL TUO ORDINE!
CONSEGNA IN TUTTA ITALIA IL GIORNO SUCCESSIVO AL TUO ORDINE!

Langhe Rosso Doc 2015 - Roagna

Finito! Presto on line
Prezzo originale €48,00
Prezzo originale €48,00 - Prezzo originale €48,00
Prezzo originale €48,00
Prezzo scontato €41,00
€41,00 - €41,00
Prezzo scontato €41,00
iva inclusa
Categoria: Vino rosso
Provenienza: Piemonte
Annata: 2015
Formato: 750 ml
Denominazione: DOC
Vitigni: Nebbiolo 100%
Alcol: 13,5 % vol.
Temperatura di servizio: 15/18 °C
Aroma: Viola e frutta rossa
Abbinamenti: Primi di carne, secondi di carne bianca

Pajè è uno dei vigneti storici di Barbaresco e si trova al centro della superficie vitata del paese. Questo vigneto è nato dalla disgregazione delle Rocche. Per questo vino si utilizzano le piante giovani sino a 20 – 25 anni di età. Le viti sono esclusivamente di origine massale, con legni ottenuti in potatura dagli stessi vigneti. La raccolta avviene manualmente nel mese di ottobre, a perfetta maturazione fisiologica, in piccole cassette. Prima di essere vinificata l’uva segue 2 selezioni manuali per controllare la perfetta integrità dei frutti. La fermentazione avviene esclusivamente in tini di legno, grazie ad un pied de cuve di lieviti Indigeni. Si protrae per una decina di giorni. Viene poi applicata l’antica tecnica di macerazione della steccatura a cappello sommerso, che dura almeno 2 mesi (60 giorni). Il vino matura in una botte di rovere neutro per circa cinque anni.

Roagna

La Cantina Roagna si trova a Barbaresco, nel cuore delle Langhe e produce vini che sono espressione pura e autentica del territorio. Per raggiungere questo obiettivo, ha scelto di lavorare con viti vecchie, con apparati radicali molto profondi e capaci di donare uve di grande concentrazione aromatica. I terreni sono di origine sedimentaria marina, con stratificazioni di argille calcaree alternate a marne grigio-bluastre e sabbie. L’autenticità di ogni singola e diversa espressione, deriva da minime differenze del sottosuolo. Le vigne non vengono fertilizzate, non vengono utilizzati erbicidi o pesticidi e il suolo è completamente inerbito, così che viene stimolata la biodiversità e gli apparati radicali sono spinti ad andare in profondità. I ceppi presenti nei vigneti derivano da legni di madri-viti della zona, così da mantenere una popolazione di piante eterogenea.