Bevo.it

SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 69 €

Tripel Karmeliet Cofanetto 4 Bottiglie Cl.33 Con Bicchiere – Bosteels

25,50

Cofanetto regalo contenente 4 bottiglie di Tripel Karmeliet con il suo caratteristico bicchiere. La Tripel Karmeliet è una birra prodotta secondo una ricetta dei monaci carmelitani di Dendermonde che risale a più di trecento anni fa. La peculiarità è l’utilizzo di una miscela di ben tre malti (avena, frumento ed orzo), che le conferiscono un gusto particolarmente fruttato e piacevole.

Bosteels

 

Da una piccola fabbrica di famiglia a una vera dinastia

 

La birra, in Belgio, è spesso una cosa seria. Una vera e propria arte, una missione secolare, un affare di famiglia. E uno dei simboli di tutto questo è Bosteels Brewery. Che oltre 200 anni fa non era altro che una delle tantissime fabbriche di birra a conduzione familiare, che quasi ogni villaggio vantava. Ma la visione di Evarist Bosteels, che aprì i battenti nel lontano 1791, era destinata a cambiare per sempre la storia di Buggenhout, anonimo centro di meno di 15 mila anime. Perché quel retaggio è giunto fino ai giorni nostri, tramutandosi in una dinastia che oggi raggiunge ogni angolo del mondo. Come simbolo di tradizione, qualità e passione.

Di padre in figlio, puntando sempre in alto

 

Il retaggio dei Bosteels si è tramutato di padre in figlio secolo dopo secolo, mentre gli eredi della tradizione acquisivano sempre più importanza non solo nel commercio birrario, ma anche nella vita sociale del luogo. Si pensi a Frans, nipote di Evarist e che di Buggenhout divenne addirittura sindaco per ben 13 anni. Decisivo fu però Leon, a capo dell’azienda dal 1938 e per un tempo superiore a 50 anni. A lui si deve l’espansione della fabbrica, a lui l’esportazione del marchio alla conquista del mondo. Un testimone oggi ben saldo nelle mani di Antoine, esponente della settima generazione di Bosteels e proprietario di un piccolo impero che rappresenta il perfetto anello di congiunzione tra la birra artigianale e un’impresa dal respiro internazionale.

Un segreto che ha attraversato i secoli

 

Il segreto di Bosteels è ancora oggi quello di 200 anni fa: maneggiare la tradizione, rispettarla in ogni suo minimo dettaglio ed elevarla al suo massimo potenziale in base ai più avanzati metodi produttivi. Senza mai rinunciare a un marchio di fabbrica secolare: la qualità. La stessa che permise alla Kwak, una delle birre più note della casa, di conquistare la World Exhibition già nel 1876. E di essere servita ancora oggi nei migliori bar di ogni angolo del mondo, oltre che nelle case di chi sa di volersi regalare una birra che si limita a rispettare la storia. La riscrive ogni giorno.

Tripel Karmeliet Cofanetto 4 Bottiglie Cl.33 Con Bicchiere – Bosteels

25,50

Cofanetto regalo contenente 4 bottiglie di Tripel Karmeliet con il suo caratteristico bicchiere. La Tripel Karmeliet è una birra prodotta secondo una ricetta dei monaci carmelitani di Dendermonde che risale a più di trecento anni fa. La peculiarità è l’utilizzo di una miscela di ben tre malti (avena, frumento ed orzo), che le conferiscono un gusto particolarmente fruttato e piacevole.

Bosteels

 

Da una piccola fabbrica di famiglia a una vera dinastia

 

La birra, in Belgio, è spesso una cosa seria. Una vera e propria arte, una missione secolare, un affare di famiglia. E uno dei simboli di tutto questo è Bosteels Brewery. Che oltre 200 anni fa non era altro che una delle tantissime fabbriche di birra a conduzione familiare, che quasi ogni villaggio vantava. Ma la visione di Evarist Bosteels, che aprì i battenti nel lontano 1791, era destinata a cambiare per sempre la storia di Buggenhout, anonimo centro di meno di 15 mila anime. Perché quel retaggio è giunto fino ai giorni nostri, tramutandosi in una dinastia che oggi raggiunge ogni angolo del mondo. Come simbolo di tradizione, qualità e passione.

Di padre in figlio, puntando sempre in alto

 

Il retaggio dei Bosteels si è tramutato di padre in figlio secolo dopo secolo, mentre gli eredi della tradizione acquisivano sempre più importanza non solo nel commercio birrario, ma anche nella vita sociale del luogo. Si pensi a Frans, nipote di Evarist e che di Buggenhout divenne addirittura sindaco per ben 13 anni. Decisivo fu però Leon, a capo dell’azienda dal 1938 e per un tempo superiore a 50 anni. A lui si deve l’espansione della fabbrica, a lui l’esportazione del marchio alla conquista del mondo. Un testimone oggi ben saldo nelle mani di Antoine, esponente della settima generazione di Bosteels e proprietario di un piccolo impero che rappresenta il perfetto anello di congiunzione tra la birra artigianale e un’impresa dal respiro internazionale.

Un segreto che ha attraversato i secoli

 

Il segreto di Bosteels è ancora oggi quello di 200 anni fa: maneggiare la tradizione, rispettarla in ogni suo minimo dettaglio ed elevarla al suo massimo potenziale in base ai più avanzati metodi produttivi. Senza mai rinunciare a un marchio di fabbrica secolare: la qualità. La stessa che permise alla Kwak, una delle birre più note della casa, di conquistare la World Exhibition già nel 1876. E di essere servita ancora oggi nei migliori bar di ogni angolo del mondo, oltre che nelle case di chi sa di volersi regalare una birra che si limita a rispettare la storia. La riscrive ogni giorno.

30 SECONDIStiamo sviluppando il nuovo sito di Bevo.it e vorremmo qualche consiglio da parte tua.

Compila in questionario e ricevi uno sconto del 15% per provare la nuova piattaforma di Bevo.it !

New Release 2021Stiamo lavorando sulla nuova piattaforma di Bevo.it

Ci scusiamo per eventuali disagi che potete riscontrare sul sito. 

Torneremo presto a bere insieme!

#staytunned

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the cart!
Continua a fare acquisti
0