Bevo.it

SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 69 €

Trento D.O.C. Brut Riserva Cuvee Dell’abate Millesimato 2009 – Abate Nero

35,00

Cuvée dell’Abate, il prodotto più prestigioso della casa, “l’Abate Nero” per antonomasia. Spumante Classico Trento doc Brut Riserva di eccezionale stoffa e struttura, che con i suoi 80 mesi sur lie è il suggello ideale delle grandi occasioni. Uno spumante indimenticabile, che regala emozioni indescrivibili. La cuvée dell’Abate riserva si presenta con un meraviglioso colore giallo paglierino brillante con riflessi dorati. Perlage finissimo e persistente. Di straordinaria complessità il naso, in cui le note floreali di tiglio e biancospino sono accompagnate da sentori di frutta matura, frutta secca, miele e leggere tostature, il tutto avvolto in una piacevolissima sensazione di pane appena sfornato e brioches. Intenso e persistente alla beva, riempie il palato con sensazioni di straordinaria complessità evolutiva, dalla frutta matura alla crosta di pane, dalle note agrumate ai delicatissimi toni vanigliati.

ABATE NERO

Abate Nero, che nel nome evoca la figura dell’abate francese ritenuto il “papà” dello Champagne, nasce agli inizi degli anni ’70 dall’impegno di alcuni amici tra cui Luciano Lunelli, tutti legati al comparto agronomico e del vino, decisi ad elaborare delle “bollicine” sempre e più singolari, buone, prestigiose.

La prima cuvée è assemblata quasi per gioco nel 1973, per provare l’ebbrezza di far rivivere un vino in bottiglia: già dalle prime sboccature, risalenti al 1976, è stato un successo. La prima sede dell’azienda è la profonda cantina di palazzo De Schulthaus nel centro di Lavis, che aveva un tempo visto anche le prime spumantizzazioni di Giulio Ferrari. Nel 1980 l’azienda si trasferisce nella nuova e più funzionale cantina di San Lazzaro, che è la sede attuale. Negli anni ’90, l’azienda decide di avviare la produzione di spumanti la cui permanenza sui lieviti sia incrementata di anno in anno e comincia, quindi, ad affinare la selezione alla ricerca di basi di altissima qualità: nel 1994 viene imbottigliata la prima annata della prestigiosa riserva Cuvée dell’Abate e nel 2004 la prima annata del millesimato Domini. Così come il 1994, anche il 2008 è un anno importante per l’azienda, in quanto, alla luce dei numerosissimi riconoscimenti ottenuti dai millesimati, il Winemaker Luciano Lunelli decide di lanciarsi in una nuova sfida per produrre uno spumante classico a base di Pinot Nero, come nella grande tradizione francese: nasce così il millesimato Domini Nero a cui si affianca, dalla vendemmia 2012, il Millesimato “Domini Rosé”. E siamo così giunti ai giorni nostri, ma il carattere originario è però identico: da oltre quarant’anni produzione artigianale, rispettosa dei dettami della spumantistica classica, massima cura di ogni fase, a partire dalla scelta dei lieviti e dal taglio delle cuvée di base, quelle che consentiranno al vino di rifermentare lentissimamente in bottiglia e trasformarsi in Abate Nero.

La pazienza qui è di casa, il vino riposa sui lieviti per la presa di spuma molto più a lungo del solito.

Non stupitevi, dunque, se in etichetta trovate date che risalgono a vendemmie di qualche lustro addietro.

Ogni fase è manuale, per un controllo diretto di ogni singola bottiglia: solo in questo modo Abate Nero raggiunge il suo fascino

Trento D.O.C. Brut Riserva Cuvee Dell’abate Millesimato 2009 – Abate Nero

35,00

Cuvée dell’Abate, il prodotto più prestigioso della casa, “l’Abate Nero” per antonomasia. Spumante Classico Trento doc Brut Riserva di eccezionale stoffa e struttura, che con i suoi 80 mesi sur lie è il suggello ideale delle grandi occasioni. Uno spumante indimenticabile, che regala emozioni indescrivibili. La cuvée dell’Abate riserva si presenta con un meraviglioso colore giallo paglierino brillante con riflessi dorati. Perlage finissimo e persistente. Di straordinaria complessità il naso, in cui le note floreali di tiglio e biancospino sono accompagnate da sentori di frutta matura, frutta secca, miele e leggere tostature, il tutto avvolto in una piacevolissima sensazione di pane appena sfornato e brioches. Intenso e persistente alla beva, riempie il palato con sensazioni di straordinaria complessità evolutiva, dalla frutta matura alla crosta di pane, dalle note agrumate ai delicatissimi toni vanigliati.

ABATE NERO

Abate Nero, che nel nome evoca la figura dell’abate francese ritenuto il “papà” dello Champagne, nasce agli inizi degli anni ’70 dall’impegno di alcuni amici tra cui Luciano Lunelli, tutti legati al comparto agronomico e del vino, decisi ad elaborare delle “bollicine” sempre e più singolari, buone, prestigiose.

La prima cuvée è assemblata quasi per gioco nel 1973, per provare l’ebbrezza di far rivivere un vino in bottiglia: già dalle prime sboccature, risalenti al 1976, è stato un successo. La prima sede dell’azienda è la profonda cantina di palazzo De Schulthaus nel centro di Lavis, che aveva un tempo visto anche le prime spumantizzazioni di Giulio Ferrari. Nel 1980 l’azienda si trasferisce nella nuova e più funzionale cantina di San Lazzaro, che è la sede attuale. Negli anni ’90, l’azienda decide di avviare la produzione di spumanti la cui permanenza sui lieviti sia incrementata di anno in anno e comincia, quindi, ad affinare la selezione alla ricerca di basi di altissima qualità: nel 1994 viene imbottigliata la prima annata della prestigiosa riserva Cuvée dell’Abate e nel 2004 la prima annata del millesimato Domini. Così come il 1994, anche il 2008 è un anno importante per l’azienda, in quanto, alla luce dei numerosissimi riconoscimenti ottenuti dai millesimati, il Winemaker Luciano Lunelli decide di lanciarsi in una nuova sfida per produrre uno spumante classico a base di Pinot Nero, come nella grande tradizione francese: nasce così il millesimato Domini Nero a cui si affianca, dalla vendemmia 2012, il Millesimato “Domini Rosé”. E siamo così giunti ai giorni nostri, ma il carattere originario è però identico: da oltre quarant’anni produzione artigianale, rispettosa dei dettami della spumantistica classica, massima cura di ogni fase, a partire dalla scelta dei lieviti e dal taglio delle cuvée di base, quelle che consentiranno al vino di rifermentare lentissimamente in bottiglia e trasformarsi in Abate Nero.

La pazienza qui è di casa, il vino riposa sui lieviti per la presa di spuma molto più a lungo del solito.

Non stupitevi, dunque, se in etichetta trovate date che risalgono a vendemmie di qualche lustro addietro.

Ogni fase è manuale, per un controllo diretto di ogni singola bottiglia: solo in questo modo Abate Nero raggiunge il suo fascino

30 SECONDIStiamo sviluppando il nuovo sito di Bevo.it e vorremmo qualche consiglio da parte tua.

Compila in questionario e ricevi uno sconto del 15% per provare la nuova piattaforma di Bevo.it !

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the cart!
Continua a fare acquisti
0