Bevo.it

SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 69 €

Riesling Brauneberger Trocken “J” 2018 – Fritz Haag

23,00

Il Brauneberger Riesling Trocken “J” è uno speciale assemblaggio di uve selezionate dai vigneti Grand Cru Juffer e Juffer Sonnenuhr. Prodotto in botti di rovere da 1000 l (fuder) e serbatoi di acciaio inossidabile. Ad ogni vino è concesso il tempo di macerazione individuale necessario per ottenere maggiore profondità e struttura. Questo Riesling Trocken nasce da uve provenienti dal vigneto Brauneberger, nel cuore della Mosella, così chiamato per il caratteristico suolo di colore bruno presente in questi terreni. Riesling in purezza. Dopo una breve macerazione a contatto con le bucce, il mosto intraprende una fermentazione tradizionale in acciaio e il vino che ne risulta affina nei medesimi recipienti in cui mantiene inalterate le sue proprietà di frutto e freschezza. Giallo paglierino alla vista, questo bianco esprime all’olfatto netti sentori fruttati in cui spiccano note di agrumi e di mango affiancati da aromi di essenze di erbe e spezie. Al palato, il Fritz Haag Brauneberger Riesling “J” è meravigliosamente fresco, croccante e dominante. Oliver Haag ha lasciato sia dolcezza che acido di frutta, che si stringono entrambi la mano ad alto livello. Il vino ha molta cremosità e dolcezza fruttata, ma ha ancora un sapore secco. Per la sua struttura si sposa bene con preparazioni che comprendono pesci grassi o a base di carne di maiale arrosto.

FRITZ HAAG

 
L’azienda Fritz Haag è nel cuore della Mittel Mosel, a Brauneberg. Già citata in un documento datato 1605 è detta anche “Dusemonder Hof”, dal latino “dulcis mons”, che attesta il riconoscimento alla propensione vinicola della zona già dal tempo dei Romani. Il nome “Dusemonder Hof” era quello del paese di Brauneberg fino al 1925, quando gli venne imposto il nome odierno, in onore del suo famosissimo e omonimo “grand cru”. Il fatto è che per Sauer il vino rappresenta molto di più di una bevanda, è una grande gioia della vita. Per questo, quando stappa una bottiglia e ne assaggia il contenuto, anche se pienamente soddisfatto dei suoi capolavori, lascia a stento trapelare il suo compiacimento. I successi non gli hanno dato alla testa e preferisce rimanere con i piedi ben saldi a terra. E’ stato Wilhelm Haag ad acquistare buona parte del “gran cru” nel corso degli anni. E gli anni non gli sono mancati, giacché ha prodotto con dedizione i vini dell’azienda fin dal 1957, acquistando una fama straordinaria soprattutto per i dolci con Botrytis. Nel 1995 il suo Juffer-Sonnenuhr Beerenauslese è stato venduto all’asta per circa 4300 euro. Produce vini che combinano la finezza alla profondità e molteplicità di aromi, e nel tempo rivelano tutto il loro carattere. Solo nel 2003, a 66 anni, Wilhelm Haag ha deciso di ritirarsi lasciando l’azienda al figlio Oliver, rientrato dalla bella esperienza nell’azienda vinicola Wegele. La tradizione è sicura: fermentazione a freddo in acciaio o in legno; 60 hl di resa media per ettaro; uso di lieviti naturali. l vigneto di Fritz Haag si chiama “Brauneberger Juffer”. Da questo vigneto si producono tutti i vini diversi, 12 in tutto: dal Riesling secco fino al “Riesling Brauneberger Juffer Sonnenuhr Auslese Goldkapsel”.

Riesling Brauneberger Trocken “J” 2018 – Fritz Haag

23,00

Il Brauneberger Riesling Trocken “J” è uno speciale assemblaggio di uve selezionate dai vigneti Grand Cru Juffer e Juffer Sonnenuhr. Prodotto in botti di rovere da 1000 l (fuder) e serbatoi di acciaio inossidabile. Ad ogni vino è concesso il tempo di macerazione individuale necessario per ottenere maggiore profondità e struttura. Questo Riesling Trocken nasce da uve provenienti dal vigneto Brauneberger, nel cuore della Mosella, così chiamato per il caratteristico suolo di colore bruno presente in questi terreni. Riesling in purezza. Dopo una breve macerazione a contatto con le bucce, il mosto intraprende una fermentazione tradizionale in acciaio e il vino che ne risulta affina nei medesimi recipienti in cui mantiene inalterate le sue proprietà di frutto e freschezza. Giallo paglierino alla vista, questo bianco esprime all’olfatto netti sentori fruttati in cui spiccano note di agrumi e di mango affiancati da aromi di essenze di erbe e spezie. Al palato, il Fritz Haag Brauneberger Riesling “J” è meravigliosamente fresco, croccante e dominante. Oliver Haag ha lasciato sia dolcezza che acido di frutta, che si stringono entrambi la mano ad alto livello. Il vino ha molta cremosità e dolcezza fruttata, ma ha ancora un sapore secco. Per la sua struttura si sposa bene con preparazioni che comprendono pesci grassi o a base di carne di maiale arrosto.

FRITZ HAAG

 
L’azienda Fritz Haag è nel cuore della Mittel Mosel, a Brauneberg. Già citata in un documento datato 1605 è detta anche “Dusemonder Hof”, dal latino “dulcis mons”, che attesta il riconoscimento alla propensione vinicola della zona già dal tempo dei Romani. Il nome “Dusemonder Hof” era quello del paese di Brauneberg fino al 1925, quando gli venne imposto il nome odierno, in onore del suo famosissimo e omonimo “grand cru”. Il fatto è che per Sauer il vino rappresenta molto di più di una bevanda, è una grande gioia della vita. Per questo, quando stappa una bottiglia e ne assaggia il contenuto, anche se pienamente soddisfatto dei suoi capolavori, lascia a stento trapelare il suo compiacimento. I successi non gli hanno dato alla testa e preferisce rimanere con i piedi ben saldi a terra. E’ stato Wilhelm Haag ad acquistare buona parte del “gran cru” nel corso degli anni. E gli anni non gli sono mancati, giacché ha prodotto con dedizione i vini dell’azienda fin dal 1957, acquistando una fama straordinaria soprattutto per i dolci con Botrytis. Nel 1995 il suo Juffer-Sonnenuhr Beerenauslese è stato venduto all’asta per circa 4300 euro. Produce vini che combinano la finezza alla profondità e molteplicità di aromi, e nel tempo rivelano tutto il loro carattere. Solo nel 2003, a 66 anni, Wilhelm Haag ha deciso di ritirarsi lasciando l’azienda al figlio Oliver, rientrato dalla bella esperienza nell’azienda vinicola Wegele. La tradizione è sicura: fermentazione a freddo in acciaio o in legno; 60 hl di resa media per ettaro; uso di lieviti naturali. l vigneto di Fritz Haag si chiama “Brauneberger Juffer”. Da questo vigneto si producono tutti i vini diversi, 12 in tutto: dal Riesling secco fino al “Riesling Brauneberger Juffer Sonnenuhr Auslese Goldkapsel”.

30 SECONDIStiamo sviluppando il nuovo sito di Bevo.it e vorremmo qualche consiglio da parte tua.

Compila in questionario e ricevi uno sconto del 15% per provare la nuova piattaforma di Bevo.it !

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the cart!
Continua a fare acquisti
0