Bevo.it

SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 69 €

Muller Thurgau – Kellerei St. Pauls

10,50

Questo vitigno bianco aromatico trova il suo ambiente ideale nella collina medio-alta dell’Alto Adige. Deve il suo nome all’enologo svizzero Hermann Müller Thurgau che lo creò alla fine del XIX sec. mediante incroci di Riesling renano e Madeleine Royale. Il Muller alla vista appare di colore giallo paglierino con chiari riflessi verdolini. All’olfatto è intenso, aromatico e tipico, con note di pesca e noce moscata. In bocca ritorna la sua aromaticità con note di fieno, noce moscata, frutta a polpa gialla. Nel complesso equilibrato, strutturato, minerale e dal finale sapido.

KELLEREI ST. PAULS

 
Nel cuore del comune di Appiano, a pochi Km da Bolzano, sorge la località di San Paolo. Sin dalla fine del XIX secolo, il vino veniva venduto da vinai privati sia sul mercato nazionale che estero, addirittura fino a Mosca e San Pietroburgo. Intorno al 1900, i viticoltori decisero di riunirsi in cooperative, così da poter partecipare direttamente, e a condizioni migliori, alla produzione e alla raccolta delle uve. Nel 1907 nacque la cooperativa “Cantina Produttori San Paolo”: 36 viticoltori provenienti da San Paolo, Missiano, Monte e Riva di Sotto che parteciparono all’assemblea costitutiva. Fino al 1908 l’uva della vendemmia veniva raccolta nelle cantine private del paese. Nel 1914 le cantine si dotarono di apparecchiature moderne e nel 1920 si acquistò un camion di marca Saurer, uno dei primi. Nel 1933 la cantina festeggiò il suo 25° anniversario. Quell’anno, i 130 soci produssero circa 17000 hl di mosto. Nel 1957 si giunse al 50° anniversario della cantina. Dagli anni ’60, si iniziò ad incrementare l’uso dei trattori in agricoltura, i quali sostituirono via via il trasporto dei mosti con i buoi. Dalla metà degli anni ’60, si cominciò a portare in cantina anche l’uva intera nei tini e nelle apposite vasche, rendendo la vinificazione un processo più attento ed accurato. Al momento del 60° anniversario, nel 1967, la cantina contava già 162 soci. Nel 1968 venne acquistato un impianto di imbottigliamento interamente automatico, mentre nel 1974 si allestì un punto vendita nell’area del cortile. Negli anni 1979/1980 si realizzò un grande magazzino nell’area nord, avviando al contempo un processo di modernizzazione, in linea con i processi tecnologici. Nel 1992 si giunse al traguardo dell’85° anniversario della fondazione, trasformando il punto vendita esistente in una moderna enoteca con annessa sala per incontri e degustazioni. Dal 1997, la Cantina Produttori San Paolo è presieduta da Leopold Kager. Nel 2007 si è festeggiato il centenario della fondazione, che ora conta 215 soci: in questa occasione è stata presentata al pubblico la nuova gamma di punta “Passion” che rappresenta la passione per la qualità. La Cantina Produttori San Paolo, storica realtà cooperativa dell’Alto Adige, ha intrapreso da alcuni anni la strada dell’innovazione e vive oggi una rinascita che la porterà a diventare una delle più importanti cantine dell’Alto Adige. Questo risorgimento è avvenuto anche grazie al giovane Team che la dirige, l’enologo Wolfgang Tratter, il direttore Alessandro Righi e il presidente Leopold Kager, fortemente motivati e attenti alla qualità in vigna e in cantina

Muller Thurgau – Kellerei St. Pauls

10,50

Questo vitigno bianco aromatico trova il suo ambiente ideale nella collina medio-alta dell’Alto Adige. Deve il suo nome all’enologo svizzero Hermann Müller Thurgau che lo creò alla fine del XIX sec. mediante incroci di Riesling renano e Madeleine Royale. Il Muller alla vista appare di colore giallo paglierino con chiari riflessi verdolini. All’olfatto è intenso, aromatico e tipico, con note di pesca e noce moscata. In bocca ritorna la sua aromaticità con note di fieno, noce moscata, frutta a polpa gialla. Nel complesso equilibrato, strutturato, minerale e dal finale sapido.

KELLEREI ST. PAULS

 
Nel cuore del comune di Appiano, a pochi Km da Bolzano, sorge la località di San Paolo. Sin dalla fine del XIX secolo, il vino veniva venduto da vinai privati sia sul mercato nazionale che estero, addirittura fino a Mosca e San Pietroburgo. Intorno al 1900, i viticoltori decisero di riunirsi in cooperative, così da poter partecipare direttamente, e a condizioni migliori, alla produzione e alla raccolta delle uve. Nel 1907 nacque la cooperativa “Cantina Produttori San Paolo”: 36 viticoltori provenienti da San Paolo, Missiano, Monte e Riva di Sotto che parteciparono all’assemblea costitutiva. Fino al 1908 l’uva della vendemmia veniva raccolta nelle cantine private del paese. Nel 1914 le cantine si dotarono di apparecchiature moderne e nel 1920 si acquistò un camion di marca Saurer, uno dei primi. Nel 1933 la cantina festeggiò il suo 25° anniversario. Quell’anno, i 130 soci produssero circa 17000 hl di mosto. Nel 1957 si giunse al 50° anniversario della cantina. Dagli anni ’60, si iniziò ad incrementare l’uso dei trattori in agricoltura, i quali sostituirono via via il trasporto dei mosti con i buoi. Dalla metà degli anni ’60, si cominciò a portare in cantina anche l’uva intera nei tini e nelle apposite vasche, rendendo la vinificazione un processo più attento ed accurato. Al momento del 60° anniversario, nel 1967, la cantina contava già 162 soci. Nel 1968 venne acquistato un impianto di imbottigliamento interamente automatico, mentre nel 1974 si allestì un punto vendita nell’area del cortile. Negli anni 1979/1980 si realizzò un grande magazzino nell’area nord, avviando al contempo un processo di modernizzazione, in linea con i processi tecnologici. Nel 1992 si giunse al traguardo dell’85° anniversario della fondazione, trasformando il punto vendita esistente in una moderna enoteca con annessa sala per incontri e degustazioni. Dal 1997, la Cantina Produttori San Paolo è presieduta da Leopold Kager. Nel 2007 si è festeggiato il centenario della fondazione, che ora conta 215 soci: in questa occasione è stata presentata al pubblico la nuova gamma di punta “Passion” che rappresenta la passione per la qualità. La Cantina Produttori San Paolo, storica realtà cooperativa dell’Alto Adige, ha intrapreso da alcuni anni la strada dell’innovazione e vive oggi una rinascita che la porterà a diventare una delle più importanti cantine dell’Alto Adige. Questo risorgimento è avvenuto anche grazie al giovane Team che la dirige, l’enologo Wolfgang Tratter, il direttore Alessandro Righi e il presidente Leopold Kager, fortemente motivati e attenti alla qualità in vigna e in cantina

30 SECONDIStiamo sviluppando il nuovo sito di Bevo.it e vorremmo qualche consiglio da parte tua.

Compila in questionario e ricevi uno sconto del 15% per provare la nuova piattaforma di Bevo.it !

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the cart!
Continua a fare acquisti
0