Bevo.it

SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 69 €

Caratteristiche


pronta consegna
Pronta consegna garantita| si
Annata
Annata | 2017
Provenienza
Provenienza | Liguria
Denominazione
Denominazione | DOC
vitigni
Vitigni | Vermentino 100%
alcol
Alcol | 14 % vol.
formato
Formato | 750 ml
Consumo Ideale
Consumo Ideale | N.D.
Temperatura di servizio
Temperatura di servizio | 12° C
Aroma
Aroma | erbe aromatiche/salvia/menta
abbinamenti
Abbinamenti | antipasti a base di pesce, primi di pasta e carni bianche
Giudizio
Giudizio di bevo.it | ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA
Categoria
Categoria | vino bianco

Colli Di Luni Vermentino D.O.C. Il Giardino Dei Vescovi – Giacomelli Az. Agricola

21,40

Uno dei cru storici; si tratta di un vigneto terrazzato coltivato dai monaci già dal ‘600, circondato da un antico muro. Le viti di Vermentino sono state reimpiantate nel 2012 a partire da quelle cresciute qui per secoli. Terreno rosso, ferroso. Estensione di 5.000 mq, altitudine 200 m. Prodotto in sole 2000 bottiglie. Un vino unico, da conservare. Alla vista appare di colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Al naso si percepiscono sentori di erbe aromatiche come salvia e menta, che ritroviamo al palato unitamente a rosmarino, timo e un pizzico di pepe bianco. Il tutto con note di miele in sottofondo in perfetta armonia. Intenso, sapido e salino.

GIACOMELLI AZ. AGRICOLA

 
L’azienda è stata fondata nel 1993 da Roberto Petacchi, seguendo le orme del nonno materno che l’hanno portato direttamente alla viticoltura nel territorio di La Spezia. L’azienda si sviluppa su circa 12 ettari e su 2 livelli: in pianura per la produzione dei vini Liguria di Levante IGT Rosso e Bianco; in collina dove vengono prodotti i vini Colli di Luni DOC Vermentino e Rosso. L’azienda ha sede a Castelnuovo Magra, tra le Alpi Apuane e il Mar Tirreno. Questa posizione ha un microclima speciale dovuto ai venti freddi delle montagne e all’influenza del mare. Inoltre la composizione del terreno varia molto: arenaria, sabbia, argilla, terreni scheletrici, terreni rossi ricchi di ferro. Questo rende i vini particolarmente minerali, sapidi e con note di idrocarburi anche perché, quando è ventoso, il salinità del mare viene trasportata verso l’entroterra. L’azienda mira inoltre alla valorizzazione del patrimonio agricolo locale, mediante la diversificazione delle colture e tramite il recupero del vigneto di Boboli (oltre 100 anni di età) e del Giardino dei Vescovi (400 anni di storia): si tratta di cru storici di Castelnuovo Magra. La selezione dei vini da produrre è orientata su vitigni che danno vita a prodotti vinicoli originali, con un preciso filo conduttore di gusto, che coniuga finezza ed eleganza. I vitigni di Malvasia Di Candia e Vermentino , restituiscono vini rinomati per unicità e squisitezza. Il cuore è legato anche alla bacca rossa, presente in quantità inferiore rispetto alla bianca ma di eguale qualità, espressa col Sangiovese toscano, il Merlot e il Canaiolo.Si narra inoltre che un ruolo determinante nello sviluppo della singolarità organolettica dei Colli di Luni – e particolarmente del Vermentino – lo abbia giocato il genio ribelle di Michelangelo Buonarroti. Pare infatti che le lunghe giornate trascorse dal genio fiorentino a scalpellare decine e decine di blocchi di pietra – egli amava particolarmente il monte Borla, alle spalle di Ortonovo e Castelnuovo Magra – abbiano contribuito a determinare una lenta trasformazione geologica dei terreni circostanti. Per di più parte di questi detriti, oltre che a riversarsi sui terreni circostanti, terminava la sua corsa sprofondando nelle acque limpide del Magra, creando a volte dighe che bloccavano completamente il decorso delle acque. In uno dei periodi più turbolenti della vita del sommo Buonarroti si ricorda che, per mesi e mesi, fu impossibile navigare il fiume e che l’acqua marina risucchiata verso l’interno non riuscisse più a tornare verso Bocca di Magra, insinuandosi profondamente nel terreno circostante fino ad impregnare non solo la pianura, ma anche le prime alture. La polvere di marmo sgretolata dall’artista, combinata con l’acqua salmastra, ha così generato un terreno unico, da cui le piante hanno potuto attingere una mineralità marmorea unica al mondo

Colli Di Luni Vermentino D.O.C. Il Giardino Dei Vescovi – Giacomelli Az. Agricola

21,40

Caratteristiche


pronta consegna
Pronta consegna garantita| si
Annata
Annata | 2017
Provenienza
Provenienza | Liguria
Denominazione
Denominazione | DOC
vitigni
Vitigni | Vermentino 100%
alcol
Alcol | 14 % vol.
formato
Formato | 750 ml
Consumo Ideale
Consumo Ideale | N.D.
Temperatura di servizio
Temperatura di servizio | 12° C
Aroma
Aroma | erbe aromatiche/salvia/menta
abbinamenti
Abbinamenti | antipasti a base di pesce, primi di pasta e carni bianche
Giudizio
Giudizio di bevo.it | ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA
Categoria
Categoria | vino bianco

Uno dei cru storici; si tratta di un vigneto terrazzato coltivato dai monaci già dal ‘600, circondato da un antico muro. Le viti di Vermentino sono state reimpiantate nel 2012 a partire da quelle cresciute qui per secoli. Terreno rosso, ferroso. Estensione di 5.000 mq, altitudine 200 m. Prodotto in sole 2000 bottiglie. Un vino unico, da conservare. Alla vista appare di colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Al naso si percepiscono sentori di erbe aromatiche come salvia e menta, che ritroviamo al palato unitamente a rosmarino, timo e un pizzico di pepe bianco. Il tutto con note di miele in sottofondo in perfetta armonia. Intenso, sapido e salino.

GIACOMELLI AZ. AGRICOLA

 
L’azienda è stata fondata nel 1993 da Roberto Petacchi, seguendo le orme del nonno materno che l’hanno portato direttamente alla viticoltura nel territorio di La Spezia. L’azienda si sviluppa su circa 12 ettari e su 2 livelli: in pianura per la produzione dei vini Liguria di Levante IGT Rosso e Bianco; in collina dove vengono prodotti i vini Colli di Luni DOC Vermentino e Rosso. L’azienda ha sede a Castelnuovo Magra, tra le Alpi Apuane e il Mar Tirreno. Questa posizione ha un microclima speciale dovuto ai venti freddi delle montagne e all’influenza del mare. Inoltre la composizione del terreno varia molto: arenaria, sabbia, argilla, terreni scheletrici, terreni rossi ricchi di ferro. Questo rende i vini particolarmente minerali, sapidi e con note di idrocarburi anche perché, quando è ventoso, il salinità del mare viene trasportata verso l’entroterra. L’azienda mira inoltre alla valorizzazione del patrimonio agricolo locale, mediante la diversificazione delle colture e tramite il recupero del vigneto di Boboli (oltre 100 anni di età) e del Giardino dei Vescovi (400 anni di storia): si tratta di cru storici di Castelnuovo Magra. La selezione dei vini da produrre è orientata su vitigni che danno vita a prodotti vinicoli originali, con un preciso filo conduttore di gusto, che coniuga finezza ed eleganza. I vitigni di Malvasia Di Candia e Vermentino , restituiscono vini rinomati per unicità e squisitezza. Il cuore è legato anche alla bacca rossa, presente in quantità inferiore rispetto alla bianca ma di eguale qualità, espressa col Sangiovese toscano, il Merlot e il Canaiolo.Si narra inoltre che un ruolo determinante nello sviluppo della singolarità organolettica dei Colli di Luni – e particolarmente del Vermentino – lo abbia giocato il genio ribelle di Michelangelo Buonarroti. Pare infatti che le lunghe giornate trascorse dal genio fiorentino a scalpellare decine e decine di blocchi di pietra – egli amava particolarmente il monte Borla, alle spalle di Ortonovo e Castelnuovo Magra – abbiano contribuito a determinare una lenta trasformazione geologica dei terreni circostanti. Per di più parte di questi detriti, oltre che a riversarsi sui terreni circostanti, terminava la sua corsa sprofondando nelle acque limpide del Magra, creando a volte dighe che bloccavano completamente il decorso delle acque. In uno dei periodi più turbolenti della vita del sommo Buonarroti si ricorda che, per mesi e mesi, fu impossibile navigare il fiume e che l’acqua marina risucchiata verso l’interno non riuscisse più a tornare verso Bocca di Magra, insinuandosi profondamente nel terreno circostante fino ad impregnare non solo la pianura, ma anche le prime alture. La polvere di marmo sgretolata dall’artista, combinata con l’acqua salmastra, ha così generato un terreno unico, da cui le piante hanno potuto attingere una mineralità marmorea unica al mondo

Iscriviti alla newsletter di Bevo.itRicevi subito il 10% di sconto per il tuo primo acquisto!

** Utilizzi GMail o Hotmail? Controlla nella cartella "Promozioni" 

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the cart!
Continua a fare acquisti
0