bevo.it

Caratteristiche


pronta consegna
Pronta consegna garantita| si
Provenienza
Provenienza | Italia
alcol
Alcol | 25 % vol.
formato
Formato | 100 ml
Aroma
Ingredienti | gin, vermouth classico e botanic bitter Carpano
Giudizio
Giudizio di bevo.it | DA FAR GIRAR LA TESTA
Categoria
Categoria | Ready to Drink

CARPANO MIGNON SMALL BATCH NEGRONI – F.LLI BRANCA

6,50 5,10

Eleganti, comode, da collezionare: le bottigliette tascabili da 10cl sono create per tutti coloro che desiderano avere dei cocktail pronti da gustare a casa, ma in un formato elegante e bello da vedere. Il Negroni è composto da: 1/3 di Gin, 1/3cl di Carpano Vermouth Classico e 1/3cl di Carpano Botanic Bitter.

CARPANO

 
Tutto ha inizio nel 1786 a Torino, quando Antonio Benedetto Carpano, dopo un periodo di studi da erborista, inventa la formula che dà origine alla categoria merceologica dei Vermouth, miscelando erbe e spezie con il vino moscato. La sua bottega era situata proprio di fronte al Palazzo Reale, e, sicuro della bontà di quel nuovo prodotto, ne invia una cesta al re Vittorio Amedeo III. Da qui parte l’immediato successo del vermut, che fin da subito viene talmente apprezzato dal sovrano da adottarlo tra i consumi della famiglia reale. La bottega Carpano diventa un punto d’attrazione della città e nel 1820, Giuseppe Bernardino Carpano, nipote di Antonio, decide di dare assetto giuridico alla sua attività e fonda la “Fabbrica di Liquori e Vermouth Giuseppe Carpano, già ditta Marendazzo e Com.ia, sotto i portici di Piazza Castello al n. 21”. Dal 1840 al 1888 la fama di Carpano si espande e il bicchiere di Carpano diventa a tutti gli effetti l’aperitivo per eccellenza e la bevanda preferita di Torino. Passano gli anni e il successo del Vermouth Carpano, bevanda reale, diventa sempre più evidente. Nel 1898, i fratelli Luigi e Ottavio, terza generazione Carpano, decidono di fondare lo stabilimento di stampo industriale. Si arriva così alla Prima Guerra Mondiale, che segna profondi cambiamenti nella storia e nell’economia dell’epoca e nel 1916 la storica bottega chiude definitivamente, segnando la fine di un’era. Nel 1917 è la vedova di Ottavio, Matilde Govone, ad assumere le redini della società. Nel 1939, all’alba della Seconda Guerra Mondiale, estinta la famiglia Carpano, subentra nella proprietà Silvio Turati, membro di un’importante famiglia industriale torinese. Il nuovo proprietario decide di non cambiare lo stile tradizionale e artigianale dell’antico stabilimento. Una volta terminate le ostilità belliche, Silvio Turati si adopera per incrementare il settore commerciale, ponendo anche grande attenzione alla creazione di campagne pubblicitarie di classe e d’avanguardia, che aiutano Carpano a ottenere e consolidare un’invidiabile posizione di prestigio internazionale.

Iscriviti alla newsletterRicevi subito uno sconto del 10%

Resta aggiornato sulle novità e le offerte di Bevo.it

Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the Carrello!
Continua a fare acquisti
0