Bevo.it

SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 69 €

Caratteristiche


pronta consegna
Pronta consegna garantita| si
Annata
Annata | 2018
Provenienza
Provenienza | Friuli Venezia Giulia
Denominazione
Denominazione | Friuli Isonzo DOC
vitigni
Vitigni | 100% Cabernet Sauvignon
alcol
Alcol | 12, 5 % vol.
formato
Formato | 750 ml
Consumo Ideale
Consumo Ideale | N.D.
Temperatura di servizio
Temperatura di servizio | 16/18° C
Aroma
Aroma | Colore rosso rubino intenso. Al naso vinoso, leggermente erbaceo e speziato. In bocca media struttura, rotondo con tipiche note balsamiche e di sottobosco.
abbinamenti
Abbinamenti | formaggi di media stagionatura., Ideale con salumi, polenta e formaggio fuso, roastbeef
Giudizio
Giudizio di bevo.it | ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA
Categoria
Categoria | vino rosso

Cabernet Sauvignon Friuli Isonzo – Tenuta Di Angoris

9,90

Grande classico, diffuso in ogni zona dove si fa vino, secondo un recente studio francese pare derivi dall’incrocio spontaneo di Cabernet Franc e Sauvignon Blanc.

TENUTA DI ANGORIS

 
La storia della Tenuta di Angoris inizia tra 1644 e il 1647, quando Ferdinando III, imperatore del Sacro Romano Impero dona 300 campi novali nel territorio di Cormons a Locatello Locatelli, barone di Eulenburg e Schonfeld. La donazione di Ferdinando III riguardava terreni in località Langoris e sul monte Quarin, terreni tutt’ora facenti parte della tenuta.

Angoris è un toponimo comune in Friuli e deriva dal basso Latino “Longoria” ossia campo lungo, lista di terreno, o anche Langoris o Nangoris.

Non si può chiudere questa breve descrizione sulla Tenuta di Angoris senza ricordare anche l’importanza che la stessa ha avuto nel contesto economico e agricolo Cormonese; numerosi erano i vini prodotti ed imbottigliati già durante il periodo austroungarico e dei quali sono rimaste le etichette, a testimonianza della loro diffusione nelle terre dell’Impero come: Picolit, Ribolla, Verduzzo, ecc…

Negli ultimi anni i vini e l’immagine della Tenuta di Angoris sono stati completamente rinnovati: ricevuto il testimone dal padre Luciano, che ha saputo guidare l’azienda con lo stesso spirito imprenditoriale iniziato nel 1968 dal nonno Giulio, Marta Locatelli sta custodendo questa terra e valorizzando sapientemente i suoi frutti, orchestrando al meglio la sinergia tra i diversi lavori di campagna e le altrettanto importanti fasi di cantina.

Il corpo aziendale della Tenuta di Angoris si trova alle porte di Cormons, nella zona Doc che prende il nome dal fiume Isonzo. Inserita in un mosaico di terreni coltivati e di boschi, 60 ettari intorno all’azienda sono coltivati a vigneto: terreni poco calcarei e ricchi di argille nobili amalgamate con ghiaie rosse, ove vengono prodotti i vini della linea Villa Locatelli.

La linea Angoris viene selezionata nei 2 poderi nelle zone Doc collinari della regione: Ronco Antico (che si trova tra la frazione di Rottars e Cormons), e gli Stabili della Rocca (posti sui pendii del comune di Premariacco). Ronco Antico comprende 5 ettari di vigneti disposti su un perfetto anfiteatro naturale, mentre negli Stabili della Rocca, i 15 ettari di vigneti si estendono lungo 4 diverse colline rivolte a sud-est e composte dal classico terroir Friulano denominato Ponca.

Cabernet Sauvignon Friuli Isonzo – Tenuta Di Angoris

9,90

Caratteristiche


pronta consegna
Pronta consegna garantita| si
Annata
Annata | 2018
Provenienza
Provenienza | Friuli Venezia Giulia
Denominazione
Denominazione | Friuli Isonzo DOC
vitigni
Vitigni | 100% Cabernet Sauvignon
alcol
Alcol | 12, 5 % vol.
formato
Formato | 750 ml
Consumo Ideale
Consumo Ideale | N.D.
Temperatura di servizio
Temperatura di servizio | 16/18° C
Aroma
Aroma | Colore rosso rubino intenso. Al naso vinoso, leggermente erbaceo e speziato. In bocca media struttura, rotondo con tipiche note balsamiche e di sottobosco.
abbinamenti
Abbinamenti | formaggi di media stagionatura., Ideale con salumi, polenta e formaggio fuso, roastbeef
Giudizio
Giudizio di bevo.it | ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA
Categoria
Categoria | vino rosso

Grande classico, diffuso in ogni zona dove si fa vino, secondo un recente studio francese pare derivi dall’incrocio spontaneo di Cabernet Franc e Sauvignon Blanc.

TENUTA DI ANGORIS

 
La storia della Tenuta di Angoris inizia tra 1644 e il 1647, quando Ferdinando III, imperatore del Sacro Romano Impero dona 300 campi novali nel territorio di Cormons a Locatello Locatelli, barone di Eulenburg e Schonfeld. La donazione di Ferdinando III riguardava terreni in località Langoris e sul monte Quarin, terreni tutt’ora facenti parte della tenuta.

Angoris è un toponimo comune in Friuli e deriva dal basso Latino “Longoria” ossia campo lungo, lista di terreno, o anche Langoris o Nangoris.

Non si può chiudere questa breve descrizione sulla Tenuta di Angoris senza ricordare anche l’importanza che la stessa ha avuto nel contesto economico e agricolo Cormonese; numerosi erano i vini prodotti ed imbottigliati già durante il periodo austroungarico e dei quali sono rimaste le etichette, a testimonianza della loro diffusione nelle terre dell’Impero come: Picolit, Ribolla, Verduzzo, ecc…

Negli ultimi anni i vini e l’immagine della Tenuta di Angoris sono stati completamente rinnovati: ricevuto il testimone dal padre Luciano, che ha saputo guidare l’azienda con lo stesso spirito imprenditoriale iniziato nel 1968 dal nonno Giulio, Marta Locatelli sta custodendo questa terra e valorizzando sapientemente i suoi frutti, orchestrando al meglio la sinergia tra i diversi lavori di campagna e le altrettanto importanti fasi di cantina.

Il corpo aziendale della Tenuta di Angoris si trova alle porte di Cormons, nella zona Doc che prende il nome dal fiume Isonzo. Inserita in un mosaico di terreni coltivati e di boschi, 60 ettari intorno all’azienda sono coltivati a vigneto: terreni poco calcarei e ricchi di argille nobili amalgamate con ghiaie rosse, ove vengono prodotti i vini della linea Villa Locatelli.

La linea Angoris viene selezionata nei 2 poderi nelle zone Doc collinari della regione: Ronco Antico (che si trova tra la frazione di Rottars e Cormons), e gli Stabili della Rocca (posti sui pendii del comune di Premariacco). Ronco Antico comprende 5 ettari di vigneti disposti su un perfetto anfiteatro naturale, mentre negli Stabili della Rocca, i 15 ettari di vigneti si estendono lungo 4 diverse colline rivolte a sud-est e composte dal classico terroir Friulano denominato Ponca.

Iscriviti alla newsletter di Bevo.itSubito 10% di sconto per la tua spesa da bere !

** Utilizzi GMail o Hotmail? Controlla nella cartella "Promozioni" 

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the cart!
Continua a fare acquisti
0