Bevo.it

SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 69 €

Caratteristiche


pronta consegna
Pronta consegna garantita| si
Categoria
Categoria | Gift pack
formato
Formato | 330/355 ml
Gradazione
Gradazione | Mix prodotti
Provenienza
Provenienza | Mix prodotti
colore
Colore | Mix prodotti
Aroma
Aroma | Mix prodotti
Gusto
Gusto | Mix prodotti
Giudizio
Giudizio di bevo.it | DA FAR GIRARE LA TESTA

Box #passioneipa

36,00

IL BOX CONTIENE

 

-2 lattine Stone Ipa Cl.33- 6, 9% del Birrificio della Stone (USA)

-2 lattine Elvis Juice cl.33 citrus ipa con scorze di pompelmo in infusione 6,5% del Birrificio Brewdog (SCOZIA)

-2 lattine 6 Hop Cl.35,5 – 6,6% del Birrificio Rogue (USA)

-2 lattine Pacer Ipa Cl.35,5 – 4,5% del Birrificio Avery (USA)

-2 lattine Whirl Domination Ipa Cl.33 – 6,2% del Birrificio To Ol (DANIMARCA)

-2 lattine Mosaic Promise Cl.35,5 – 5,5% del Birrificio Founders (USA)

BOX #PASSIONEIPA

 

Un box pensato per gli amanti delle India Pale Ale (IPA) che dà la possibiltà di assaggiare le vostre luppolate preferite provenienti da tutto il mondo. 4 diverse nazioni, 6 birrifici, 12 lattine freschissime.

Senza alcun dubbio, al giorno d’oggi, tra le materie prime basilari per la realizzazione della birra, il luppolo occupa il gradino più alto del podio. Il ritrovato impiego delle sue proprietà ha visto, negli ultimi vent’anni, uno stile birraio riemergere e prevalere: l’India Pale Ale, nelle versioni britanniche, americane, Nord europee e pacifiche meridionali. Nonostante varie tesi sulla sua origine, la maggioranza degli storici è d’accordo che, quella che in un secondo tempo sarebbe stata stilisticamente denominata IPA (India Pale Ale), altro non rappresenta che una Pale Ale realizzata con un’elevata “attenuazione” ed un’energica luppolatura per essere spedita in India all’epoca del colonialismo inglese. Tali caratteristiche permisero di sopportare meglio le difficoltà dovute ai lunghi viaggi garantendo una migliore conservazione. Uno dei primi personaggi legati alla popolarità della birra IPA risulta essere George Hodgson, proprietario della Old Bow Brewery. Egli fu tra i primi a realizzare questo stile, inizialmente chiamato semplicemente “Pale Ale as prepared for india” ed ad esportarlo nei primi anni dell’Ottocento. Come accade per tutte le espressioni brassicole con una grande storia alle spalle, anche per la birra IPA i metodi produttivi e la sua notorietà mutarono negli anni. Agli inizi del XVIII secolo alcuni birrifici di Burton-on-Trent, impiegando acqua molto solfurea, realizzarono birre IPA che ottennero grande fama e dominarono il mercato dal decennio 1830, ossia dal momento che si incominciò ad utilizzare questa locuzione. Col trascorrere degli anni il grado alcolico e la fama diminuirono e lo stile potenzialmente cominciò ad entrare in disuso verso la seconda metà del XX secolo quando si ritornò a richiedere Pale Ale e Bitter senza specifiche caratteristiche: sono gli anni che videro l’ascesa delle Pils e Lager. La rinascita dello stile lo si deve al “Rinascimento birraio americano”. Anche negli Stati Uniti, dove le India Pale Ale erano state create, apprezzate e diffuse ampiamente nel Nord-Est, queste grandi birre furono dimenticate ma, a cavallo tra il 1970 e il 1980, i giovani microbirrifici della West Coast scorsero in questo stile quello che più si prestava all’esaltazione dei pregevoli luppoli coltivati nelle regioni che si affacciano sull’oceano Pacifico. Da questo momento le birre IPA e le cugine oltreoceano, le APA, sono salpate alla conquista del mondo e stanno vivendo un’era di grande espansione e un boom produttivo continuo.

Box #passioneipa

36,00

Caratteristiche


pronta consegna
Pronta consegna garantita| si
Categoria
Categoria | Gift pack
formato
Formato | 330/355 ml
Gradazione
Gradazione | Mix prodotti
Provenienza
Provenienza | Mix prodotti
colore
Colore | Mix prodotti
Aroma
Aroma | Mix prodotti
Gusto
Gusto | Mix prodotti
Giudizio
Giudizio di bevo.it | DA FAR GIRARE LA TESTA

IL BOX CONTIENE

 

-2 lattine Stone Ipa Cl.33- 6, 9% del Birrificio della Stone (USA)

-2 lattine Elvis Juice cl.33 citrus ipa con scorze di pompelmo in infusione 6,5% del Birrificio Brewdog (SCOZIA)

-2 lattine 6 Hop Cl.35,5 – 6,6% del Birrificio Rogue (USA)

-2 lattine Pacer Ipa Cl.35,5 – 4,5% del Birrificio Avery (USA)

-2 lattine Whirl Domination Ipa Cl.33 – 6,2% del Birrificio To Ol (DANIMARCA)

-2 lattine Mosaic Promise Cl.35,5 – 5,5% del Birrificio Founders (USA)

BOX #PASSIONEIPA

 

Un box pensato per gli amanti delle India Pale Ale (IPA) che dà la possibiltà di assaggiare le vostre luppolate preferite provenienti da tutto il mondo. 4 diverse nazioni, 6 birrifici, 12 lattine freschissime.

Senza alcun dubbio, al giorno d’oggi, tra le materie prime basilari per la realizzazione della birra, il luppolo occupa il gradino più alto del podio. Il ritrovato impiego delle sue proprietà ha visto, negli ultimi vent’anni, uno stile birraio riemergere e prevalere: l’India Pale Ale, nelle versioni britanniche, americane, Nord europee e pacifiche meridionali. Nonostante varie tesi sulla sua origine, la maggioranza degli storici è d’accordo che, quella che in un secondo tempo sarebbe stata stilisticamente denominata IPA (India Pale Ale), altro non rappresenta che una Pale Ale realizzata con un’elevata “attenuazione” ed un’energica luppolatura per essere spedita in India all’epoca del colonialismo inglese. Tali caratteristiche permisero di sopportare meglio le difficoltà dovute ai lunghi viaggi garantendo una migliore conservazione. Uno dei primi personaggi legati alla popolarità della birra IPA risulta essere George Hodgson, proprietario della Old Bow Brewery. Egli fu tra i primi a realizzare questo stile, inizialmente chiamato semplicemente “Pale Ale as prepared for india” ed ad esportarlo nei primi anni dell’Ottocento. Come accade per tutte le espressioni brassicole con una grande storia alle spalle, anche per la birra IPA i metodi produttivi e la sua notorietà mutarono negli anni. Agli inizi del XVIII secolo alcuni birrifici di Burton-on-Trent, impiegando acqua molto solfurea, realizzarono birre IPA che ottennero grande fama e dominarono il mercato dal decennio 1830, ossia dal momento che si incominciò ad utilizzare questa locuzione. Col trascorrere degli anni il grado alcolico e la fama diminuirono e lo stile potenzialmente cominciò ad entrare in disuso verso la seconda metà del XX secolo quando si ritornò a richiedere Pale Ale e Bitter senza specifiche caratteristiche: sono gli anni che videro l’ascesa delle Pils e Lager. La rinascita dello stile lo si deve al “Rinascimento birraio americano”. Anche negli Stati Uniti, dove le India Pale Ale erano state create, apprezzate e diffuse ampiamente nel Nord-Est, queste grandi birre furono dimenticate ma, a cavallo tra il 1970 e il 1980, i giovani microbirrifici della West Coast scorsero in questo stile quello che più si prestava all’esaltazione dei pregevoli luppoli coltivati nelle regioni che si affacciano sull’oceano Pacifico. Da questo momento le birre IPA e le cugine oltreoceano, le APA, sono salpate alla conquista del mondo e stanno vivendo un’era di grande espansione e un boom produttivo continuo.

Iscriviti alla newsletter di Bevo.itRicevi subito il 10% di sconto per il tuo primo acquisto!

** Utilizzi GMail o Hotmail? Controlla nella cartella "Promozioni" 

Carrello della spesa
There are no Prodottos in the cart!
Continua a fare acquisti
0